Germogli di soia

proprietà, benefici, caratteristiche


Germogli di soia

Il germoglio crudo di soia veniva consigliato quasi 5.000 anni fa nel “Pen Tsao” detto anche “Grande Erbario Cinese”: lo si utilizzava per dolori alle ginocchia, edemi, crampi, disturbi digestivi e anche per le malattie del cuoio capelluto.

Ricchi di acqua, della quale sono composti in prevalenza, i germogli di soia sono anche fonte di vitamine (soprattutto la C) e sali minerali. Possono essere considerati degli integratori naturali perché sono utilissimi per drenare i liquidi (e quindi le tossine) dal corpo. Sono inoltre ricchi di potassio, sodio, calcio e fosoro. Sono infine noti per l alta digeribilità.

I germogli di soia si possono consumare crudi o cotti: nel primo caso aggiunti alle insalate o anche come contorno con olio, limone e sale, mentre da cotti possono essere sbollentati per un paio di minuti in acqua calda e poi aggiunti alle preparazioni, oppure passati direttamente in padella sempre per pochi minuti in modo che mantengano la loro croccantezza naturale.



Potresti provare...


180.00Gr - € 2.55


Germogli di soia conservati in aceto di mele, dal [...]

Metti nel carrello

500.00Gr - € 2.60


Una pasta particolare per una dieta variata che [...]

Metti nel carrello

180.00Gr - € 3.50


Senza glutine, la maionese di riso BIO ha un [...]

Metti nel carrello